Eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce è un fenomeno presente secondo le statistiche in circa un terzo degli uomini di tutte le età. Consiste nella difficoltà di esercitare un controllo volontario sui tempi di processo dell’eccitazione sessuale e quindi sulla soglia psicofisiologica di attivazione del riflesso eiaculatorio. Ne consegue la difficoltà a controllare il coito, che si presenta poco tempo dopo la stimolazione della zona genitale maschile, principalmente del glande. Le cause dell’eiaculazione precoce possono essere funzionali (ipersensibilità, processi infiammatori..) e anatomiche, mentre in molti casi l’origine è psicologica.

Cause dell’eiaculazione precoce

Una delle opinioni più diffuse è che l’abitudine appresa in fase adolescenziale, principalmente attraverso l’autoerotismo praticato frettolosamente e di nascosto, diventa per estensione una risposta frequente anche nel sesso con un partner. In questa spiegazione prevale l’abitudine di legare il piacere sessuale ad un atto da consumare subito (per imbarazzo, paura, insicurezza..). L’ansia da prestazione per esempio spinge a consumare un rapporto velocemente e con poca concentrazione verso la relazione in corso.

Ma l’eiaculazione precoce può anche essere connessa alla strategia di gestire le proprie emozioni cercando di liberarsi rapidamente di esse, oppure a problematiche di coppia con clima affettivo negativo. Una relazione intima è il frutto del rapporto interpersonale tra due individui, problematiche sessuali sono spesso sostenute da conflitti di coppia sottaciuti e non identificati.

Conseguenze dell’eiaculazione precoce e strategie di intervento

L’eiaculazione precoce è spesso fonte di imbarazzo per l’uomo, che si colpevolizza e teme di non poter avere rapporti soddisfacenti. Attraverso un lavoro mirato al contesto relazionale, alle cause psicologiche e ai vissuti che si accompagnano è possibile ottenere ottimi risultati. La psicoterapia per i disturbi sessuali può essere condotta individualmente o con la coppia, i primi colloqui permettono di comprendere come impostare il percorso psicologico.

L’eiaculazione precoce diventa un problema soprattutto se visto come una carenza dell’uomo verso il piacere fisico che è in grado di procurare/offrire. In questo caso non dare un adeguato piacere al partner genera sensi di colpa, può diventare uno strumento di accusa, o una risposta involontaria a problemi del desiderio o di fiducia verso il partner. In ogni caso, se emerge in psicoterapia individuale o di coppia, è bene investigarne con calma le possibili cause psicologiche al fine di elaborare le motivazioni sottostanti la comparsa del problema.

DOTT. FARRACE, PSICOLOGO – PSICOTERAPEUTA A PESCARA IN VIALE BOVIO 253 E A ISERNIA IN VIA GIOVANNI XXIII 45. PER APPUNTAMENTO CHIAMARE AL 340.7728105

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...